Quanto durerà?

39 starnuti - Post a comment

Nonostante i bookmakers inglesi lo avessero dato morto non più tardi di 15 secondi dopo aver alzato la mano destra, Obama è riuscito a sopravvivere al suo giuramento. Persino sua moglie Michelle è sembrata sorpresa. E si è pentita di aver buttato 50 dollari alla SNAI. Ad ogni modo mi assumo le mie responsabilità: non avrei dovuto portarmi dietro Belen Rodriguez nell'appostamento nel deposito di libri. Le lobbies del petrolio e delle armi sono infuriate: il mandato presidenziale di Obama sta durando più del previsto. Tutte le tv del mondo hanno dedicato ampio spazio all'evento e anche Cristina del GF non ha voluto essere da meno sottolineando l'importanza del momento indossando un reggiseno nipote di un reggiseno morto in una piantagione di cotone nel '56. Nessun esponente del governo italiano ha presenziato alla cerimonia, ma il capo della CIA ha smorzato sul nascere le polemiche: “Ci sono già io, a che serve la presenza di un mio dipendente?”. Veltroni era stato invitato dallo staff di Obama, ma sull'invito è stato stampato un indirizzo sbagliato. Volutamente. Non so se a quest'ora Walter sia riuscito a scappare da quel locale gay sulla 42esima. Bush Senior, appena uscito da una puntata di Scrubs, ha dichiarato di voler vedere anche Jeb, fratello anormale di George W, alla Casa Bianca. Al massimo tra un paio di mesi. Un altro Bush presidente? In medio oriente l'hanno presa bene: l'aviazione iraniana ha iniziato a bombardare Teheran da sola per portarsi avanti con il lavoro. 


 

Le priorità dell'opposizione

33 starnuti - Post a comment

Il Medio Oriente brucia, l'industria italiana rantola, Nina Moric butta giù sonniferi come fossero zigulì e Walter Veltroni che fa, se la prende con la tv. Ma non con i programmi di sprofondamento o con i vari tg zerbino, bensì con quei programmi tv che regalano soldi a concorrenti che non sanno fare niente. “Si guadagnano milioni senza saper fare nulla” ruggisce Veltroni: caro Walter, qualcuno che partecipi ad Affari Tuoi ci deve pur essere...per guadagnare milioni senza saper fare un cazzo mica possiamo candidarci tutti al Parlamento! Pare che Veltroni però si riferisse al Grande Fratello, rispondendo implicitamente a Berlusconi che aveva commentato positivamente l'inizio della nuova edizione, mai così pieno di ghiandole mammarie. Non mi sento di condividere l'opinione di Veltroni. E questo mi fa capire che ho buone possibilità di essere dimesso a breve dalla clinica psichiatrica. Il GF è un programma di utilità sociale come “Chi l'ha visto”, “Quark” e gli spot di quelle improbabili macchine massaggiatrici che fanno vibrare i culi fino al collasso. Il GF ha avuto il merito di togliere dalla strada tanti balordi e relegarli in luoghi circoscritti come le discoteche e i programmi di Barbara D'Urso. La vita dei cittadini ora è più sicura: è improbabile infatti che un padre di famiglia che paga regolarmente le tasse si ritrovi nella fila del Discount un Milo, un Ascanio o un Patrick. Per non parlare dell'aspetto socio-antropologico: grazie a Cristina Del Basso quest'anno potremo seguire 24 ore su 24 la vita di due tette obese. A proposito di Cristina: ha già partecipato a “Veline”, “Uomini e Donne” e al GF. Le manca solo la conduzione del Tg1. O la guida del PD.


(nella foto Cristina Del Basso mentre progetta un orologio atomico) 




 

Amici Miei

24 starnuti - Post a comment

Dopo innumerevoli, originalissime e brillanti sceneggiature, i geniali autori dei cinepanettoni decidono di dedicare un po' del loro prezioso (per noi amanti del grande cinema) tempo e cercano di salvare il salvabile da uno dei più grandi insuccessi del cinema italiano: “Amici Miei”. Una trilogia mediocre con sbadigli dall'inizio alla fine che, diretta da un inadeguato Mario Monicelli, con attori appena presentabili quali Ugo Tognazzi, Philippe Noiret, Duilio Del Prete (sostituito poi, non c'è mai limite al peggio, da Renzo Montagnani), Gastone Moschin e Adolfo Celi sarà rivisitata in chiave rinascimentale da un cast stellare: Christian De Sica, Massimo Ghini, Fabio De Luigi e Claudio Bisio guidati dal sapiente tocco di Neri Parenti. Incredibilmente sono scoppiate proteste in tutto il web nel tentativo di boicottare un progetto che, mi vergogno quasi a scriverlo, viene presentato come un semplice espediente per fare quattrini sfruttando il marchio “Amici miei”. Un artista come Christian De Sica, che con i suoi lavori ha riabilitato il nome infangato da suo padre Vittorio, mediocre registucolo del dopoguerra; Christian De Sica, dicevo, che da sempre si è imposto di fare della qualità la discriminante nella selezione delle sceneggiature che gli venivano sottoposte, ora, di punto in bianco, deciderebbe di partecipare ad un progetto, come lo ritengono i mitomani del web, meramente commerciale. Non ho parole...Ad ogni modo voglio tranquillizzare i facinorosi di internet: il film, come il cast, è purtroppo ancora solo un'idea e la sua realizzazione, purtroppo, non è poi così certa. Purtroppo.

 

Tale padre, tale figlio

34 starnuti - Post a comment

Dopo le illuminate dichiarazioni di Lippi sui calciatori gay (“Tra i calciatori non ci sono omosessuali, mi ci gioco il culo”) e di Cannavaro su Gomorra (“Associare a Napoli una città come Gomorra che non ha neanche vinto la Coppa Uefa è un'offesa per tutti i napoletani”) ancora due protagonisti del calcio in prima pagina: Moggi Sr. e Moggi Jr. sono stati condannati rispettivamente ad un anno e sei mesi e ad un anno e due mesi al processo Gea. Gli altri imputati (tra cui il figlio di Marcello “nel calcio siamo tutti sventrapapere” Lippi) sono stati assolti. Per i legali dei Moggi è una sentenza ingiusta: è una pena troppo mite. Ricorreranno in appello e chiederanno la sedia elettrica. E dopo l'esecuzione due anni a testa di carcere duro. Fortunatamente per gli altri detenuti i due non entreranno in carcere grazie all'indulto. L'unico che ci è rimasto male è stato Pietro Maso che aveva già organizzato un torneo di calcetto nel carcere di Opera. I Moggi sono stati riconosciuti colpevoli di minacce e violenza privata nei confronti di alcuni calciatori, mentre è caduta l'accusa di associazione a delinquere. Al termine della lettura della sentenza Marcello Lippi ha telefonato in aula per ribadire che tra i calciatori minacciati non risultano calciatori gay. Luciano Moggi ha ascoltato la sentenza impassibile, poi è uscito da una porta secondaria ed è corso al telefono per riprendere a dirigere i raid su Gaza. Alessandro Moggi ha rilasciato una breve dichiarazione in cui ha ribadito che il calcio non è mai stato malato, che lui e suo padre hanno sempre operato nell'ambito della legalità e che Babbo Natale legge personalmente tutte le letterine che gli arrivano.


(Nella foto Luciano Moggi convince Nicola Amoruso a firmare un nuovo contratto)


 

Le tette più grosse del mondo

50 starnuti - Post a comment

Mentre Israele ed Hamas perdono tempo a giocare con carri armati, fucili e gavettoni al fosforo bianco spunta una timida e morigerata signorina che ha capito tutto della vita. Si chiama Sheyla Hershey, 28 anni e due tette più grosse dell'ego di Pippo Baudo. Sto parlando di tette enormi, non delle misere mozzarelle di Manuela Arcuri palpate da Tiziano Ferro in diretta tv. Credevo che la sigla KKK fosse soltanto l'acronimo di un gruppo di volontariato cristiano, invece vengo a sapere che è anche una taglia, in questo caso di un reggiseno, e che corrisponde alla XXXXL(!!!!!). Madre Natura c'entra poco in questa storia: sono stati necessari 8 interventi chirurgici per dare quel volume alle tette. Prima erano molto più grandi. Due chirurghi ed un'infermiera specializzata sono ancora intrappolati sul seno sinistro: dopo aver concluso l'ultima operazione, un vuoto d'aria causato da una contrazione involontaria della tetta destra li ha scaraventati sulla sommità della mammella: le squadre di soccorso stanno facendo il possibile ma il maltempo delle ultime settimane ha impedito all'elicottero di raggiungere il capezzolo. Sheyla è entrata nel Guiness dei Primati, data la mole occupa 3 pagine, ma non mancano gli inconvenienti: per mangiare ha bisogno di essere imboccata da un suo zio materno di Bahia che le spara il cibo con un particolare tipo di fionda, la stessa che usa Sting quando caccia i bambini aborigeni in Amazzonia; il fidanzato era entusiasta, ma quando ha cercato di baciarla il silicone lo ha respinto con tanta forza tanto da scaraventarlo indietro nel tempo: pare che ora commerci schiavi nel 17° secolo; anche la schiena inizia a lamentarsi: pare che le vertebre abbiano firmato una petizione per richiedere asilo politico all'Iraq. Non mi meraviglierei se Sheyla rilasciasse dichiarazioni eclatanti tipo: “Non giudicatemi dal mio aspetto fisico”, “Le ho gonfiate per la pace nel mondo”, “Gli uomini sono dei porci: tutti che mi guardano le tette”. Berlusconi pare si stia informando sul suo albero genealogico: nel caso avesse un bisnonno italiano ha già pronto un ministero da affidarle. Io la trovo ridicola, ma magari ad uno che ha votato PD può anche piacere. 


P.S.

Ringrazio The Sun (Premio Dardos), Erica (Premio Sorriso 2009), Bahrabba (Premio Kreativ Blogger) e Angelica (Premio Dardos)


 

007 Missione Erezione (video)

28 starnuti - Post a comment




Essendo ai domiciliari ed avendo molto tempo libero ho voluto fare una prova, una sorta di post video. Ho leggermente modificato il mio articolo 007 Missione Erezione e l'ho trasformato in un piccolo cortometraggio. Se non vi farà schifo magari non sarà l'ultimo. Aspetto i vostri commenti...belli e brutti...

Felice Gimondi