E' bello fare il re!

46 starnuti - Post a comment

Le ultime dichiarazioni di Veronica Lario mi erano colpevolmente sfuggite, ma quando sono in giro per l'Italia a trafficare organi di bambini non ho molto tempo per dedicarmi alla pornografia. Stamattina sono corso ai ripari e dopo aver piazzato tutti e 23 i polmoni e fatto colazione con il fegato che era avanzato ho trovato il tempo di leggere un esaustivo articolo a riguardo. Oltre a confermare l'immagine che ho sempre avuto di Veronica, cioè quella di una dipendente di Berlusconi che ogni tanto si lamenta del suo datore di lavoro ma che non si licenzia perché la paga è ottima, l'articolo è interessante per le ultime righe in cui si fa accenno alla visita a sorpresa fatta dal premier a tale Noemi Letizia per i suoi 18 anni. Veronica non è affatto seccata per questa storia.  No, il tritolo lo aveva già ordinato per sfoltirsi le sopracciglia. Per i 18 anni di Noemi si è scomodato e per quello dei suoi figli no? Piersilvio: “Meno male che non è venuto o avrebbe fatto scappare tutte le mia amiche. Senza di loro non avrei potuto vivere: ancora oggi ho difficoltà a scegliere da solo un buon mascara”; Barbara: “ Al mio compleanno ha mandato Letta con un  regalo: una confezione di bistecche del Texas. C'era anche la dedica: “A Silvio, con stima. George”; Marina: “Io ancora devo compierli 18 anni”. Ad ogni modo, cerco qualcosa di più su questa sgallettata e mi ritrovo catapultato in un incubo. Un'intervista agghiacciante. L'ho letta tutta in un fiato e alla fine sono crollato: mi hanno dovuto rianimare come in Pulp Fiction. Dopo essermi ripreso ne ho trovata un'altra. Ora sto bene ma forse non avrei dovuto vendere tutti gli organi senza lasciare uno stomaco per me. 

(nella foto Noemi Letizia mostra i gomiti al fotografo)


 

Le Sirene del Bagaglino? Meglio le emorroidi

29 starnuti - Post a comment

Stop anticipato per “Bellissima”, ultimo ed incompreso capitolo del Bagaglino. La quarta ed ultima puntata non andrà in onda: già previsto uno share maggiore rispetto alle tre trasmesse. Meglio tardi che mai: era un delitto interrompere la pubblicità ogni mezzora con le battute di Pippo Franco. Una volta ho persino riso ad una sua battuta: non ho mai dovuto sforzarmi così tanto per guadagnare 5 euro. Pingitore cade dalle nuvole: “Non capisco i dati dell'auditel visto che in sala si rideva dall'inizio alla fine”. Anche nelle sale dei congressi del PD si ride dall'inizio alla fine ma non per questo hanno deciso di farci un programma televisivo. Ed è stato l'ennesimo errore della sinistra. A proposito del PD, per Pingitore è colpa proprio dell'opposizione se il Bagaglino ha chiuso. Non è vero, ma per un attimo voglio crederci: sarebbe la prima volta che l'opposizione riesce in qualcosa. Non è bastato riempire il palco di sirene scollacciate per arrivare sani e salvi alla quarta puntata: il flop era garantito fin dall'inizio. Battute ruffiane alla camomilla e showgirls senza arte né parte piazzate al centro della scena. Sembrava di essere in Parlamento. Poi dopo le solite carrellate sulla prima fila si è capitp subito che non poteva essere il Parlamento: troppi politici presenti. Flop causato anche dall'assenza di chi negli ultimi tempi ha tenuto in piedi il Bagaglino nonostante scricchiolasse già da diversi anni: Leo Gullotta e Oreste Lionello. Il primo si è inventato un impegno in teatro e il secondo ha rinunciato a curarsi adeguatamente per morire prima delle riprese. Flop ancora più clamoroso se si pensa che “Bellissima” è stato distrutto dal programma della Clerici: uno show inguardabile in cui bambini insopportabili rendono l'infanticidio un delitto meno ripugnante. Annamaria Franzoni: “Cazzo, ma non potevano trasmetterlo prima?”.

(nella foto Rihanna pestata dal fidanzato dopo aver riso ad una presunta battuta di Pippo Franco)


 

Le tette di Angela Sozio a Bruxelles?

39 starnuti - Post a comment

Per colpa di Berlusconi questo blog si sta trasformando lentamente in un supplemento di Playboy.  Non che mi dispiaccia, solo che senza rendermene conto ogni volta che devo scrivere un post sul Pdl mi ritrovo addosso una vestaglia di velluto bordeaux. Berlusconi vuole rinfrescare l'immagine europea del Pdl e prepara un'invasione di tette e culi che nemmeno un quindicenne in overdose ormonale avrebbe saputo immaginare. Si è inventato un corso di politica europea e ha riunito a Roma le favorite che ancora non è riuscito a ricompensare per capire se ci sia qualcuna capace di scrivere il proprio nome senza slacciarsi il reggiseno e mandarla così a Bruxelles a far vedere ai delegati europei come è brava ad accavallare le gambe. Del gruppo ha fatto parte Barbara Matera ma soprattutto Angela Sozio, l'unica cosa rossa con cui Silvio non avrebbe problemi a riempirsi la bocca. Il nome di Angela Sozio come possibile candidata del Pdl circolava anche l'anno scorso: persino a Giuliano Ferrara sembrò una cazzata. Oltre al Grande Fratello ed una passeggiata mano nella mano col premier, Angela non ha fatto altro di politicamente rilevante. Ma in Italia è più che sufficiente. A patto che le tette siano grosse. Il curriculum di Angela è più scarno del vocabolario di Gasparri ma c'è da sottolineare come il ruolo della Sozio nella storia della tv italiana sia stato ingiustamente sottovalutato: senza di lei Cristina Del Basso non sarebbe stata compresa adeguatamente. 

(Nella foto: Angela Sozio prepara un emendamento sulla cassa integrazione)


 

Un iraniano a Ginevra

27 starnuti - Post a comment

La conferenza all'Onu sul razzismo sta avendo meno successo di “Incredibile” di Veronica Maya. Come è andato il programma di Veronica Maya? Appena possibile lo chiederemo a lei. Il tempo di  tirarla giù dal cornicione. I lavori sono stati disertati da Italia, USA, Germania, Polonia, Nuova Zelanda, Australia, Canada, Israele e Olanda. Frattini: “Non ci interessa partecipare ad un congresso sulla xenofobia. In Italia siamo già abbastanza razzisti”. I delegati dei paesi europei hanno abbandonato i lavori quando Ahmadinejad ha definito Israele un “governo razzista”. E questa era la parte in cui parlava bene di Israele. Il rappresentante del Vaticano invece è rimasto in aula: tanto le prostitute non sarebbero arrivate in albergo prima delle 21. Il presidente iraniano è stato applaudito quando ha accusato la comunità internazionale di non aver mosso un dito per i crimini commessi da Israele contro Gaza. Peccato che poi abbia rovinato tutto paragonando Auschwitz ad un camping. Ahmadinejad ha poi regalato una dentiera ad una sopravvissuta di Bergen-Belsen che è stata intervistata dal Tg5: “Questa dentiera è perfetta, è come se l'avessi da una vita. Se la mia non fosse stata rubata ieri notte da un tizio con l'asciugamano in testa direi che è proprio questa!” Un manifestante vestito da clown ha tirato addosso al presidente iraniano il suo naso finto. Poi si è tolto il costume ed è tornato a L'Aquila a progettare la new town. Rientrato in patria, Ahmadinejad è stato accolto come un eroe. All'aeroporto le donne erano impazzite per lui: alcune indossavano burqa così audaci che lasciavano intravedere il burqa che avevano sotto.

(Nella foto: Ahmadinejad ad un concerto dei Limp Bizkit)

 

Nuova puntata TgNG

6 starnuti - Post a comment

Nuova edizione del Tg più berlusconiano della rete. Da questo numero il TgNgG si fregia della prestigiosa collaborazione del Randomante, affidatoci dai servizi sociali per i prossimi 6 anni. Tutte le puntate sono disponibili sul sito del TgNG e nelle migliori profumerie. Critiche, consigli e assegni in bianco sono bene accetti.
Distinti Saluti
Padre Pio



 

Vauro e il vescovo pasticcione

36 starnuti - Post a comment

Si inizia a parlare concretamente della ricostruzione e la procura antimafia lancia il grido d'allarme: c'è il rischio concreto che ditte oneste possano infiltrarsi negli appalti e rallentare l'operato della mafia. Dalla Rai intanto arriva una buona notizia. Il vignettista Vauro è stato sospeso a causa delle sue vignette poco rispettose nei confronti della tragedia abruzzese. Va ricordato come quello delle vignette sia stato l'ultimo di una serie di episodi di vero e proprio sciacallaggio mediatico operati sempre dallo stesso Vauro. Ricordiamo infatti come Vauro, durante il Tg1 del 7 aprile, abbia snocciolato entusiasta gli ascolti record degli speciali Rai sul terremoto. Sempre Vauro si aggirava famelico tra le macerie de l'Aquila mostrando alla telecamere un peluche raccolto tra le macerie. Macerie provocate dal crollo di edifici costruiti da Vauro. Ieri ad Annozero c'erano le vignette di Vauro senza Vauro: è stato come vedere le tette della Folliero senza capezzoli. Per fortuna a tirami su ci ha pensato il vescovo de L'Aquila: ha confessato candidamente di essere indignato perché le vignette di Vauro colpivano Berlusconi! E in giro c'era ancora qualche fesso che credeva che Vauro fosse stato segato per aver offeso i terremotati...

 

A modo mio

42 starnuti - Post a comment

La vita continua. Come disse sconsolato il sarto di Galeazzi mentre cercava di prendergli le misure per una nuova giacca da camera. Berlusconi offre ai terremotati tre delle sue case: “ E' il minimo che io possa fare. Se non hanno contanti per l'affitto mi pagheranno potando le siepi”. Ai funerali mi è sembrato veramente costernato, ma forse solo perché sapeva di non poter parlare: dopo la gaffe sul campeggio i suoi legali gli hanno intimato di non aprire bocca. Pazienza, le battute le userà alla prossima tragedia nazionale: la sua elezione a presidente della repubblica. Poco fa ha ringraziato la Guardia di Finanza. Stavolta senza usare bustarelle. Anche il Papa si sta dando da fare: non si conosce l'importo ma pare che abbia devoluto una grossa cifra in contanti. Poche ore dopo, l'incaricato che ha consegnato la somma è stato ritrovato impiccato sotto il Blackfriars Bridge di Londra. Probabilmente Ratzinger raggiungerà L'Aquila a fine mese o molto più probabilmente il primo maggio. Nel dubbio Caparezza sta cercando un nuovo partner con cui duettare al concerto in Piazza S.Giovanni. Intanto da oggi non si scava più: le macerie verranno raccolte, lavorate e riutilizzate per costruire nuovi edifici. Sperando che gli extracomunitari che ci sono sotto siano più resistenti della sabbia marina


 

Al momento sono mille. E non è finita.

22 starnuti - Post a comment

Copio e incollo senza aggiungere nulla. Dal sito di Anna.
L'Aquila non c'è più

Eccomi qui. Gli ultimi post sono stati scritti non di mio pugno. Era la mia amica Chiara che scriveva da Bologna. Questa sono io. La situazione è tragica. Inenarrabile. Io e la mia famiglia abbiamo perso tutto: case, lavoro, vita passata, radici. TUTTO. Ma quello che vorrei urlaste al posto mio è la rabbia di essere stati lasciati soli. Noi Abruzzesi siamo stati mandati a morte scientemente. Erano mesi e mesi di scosse, e nessuno ne ha mai parlato. Nessun giornale, nessun TG. NESSUNO. NESSUNO.NESSUNO. Nessun piano di emergenza era stato approntato. Siamo stati mandati a morte. Avrebbero dovuto farci evacuare. Il terremoto del 700 ha avuto la stessa casistica, gli stessi tempi. Identico. E loro ci rassicuravano. Parlano di 200 morti. Bugia. Al momento sono mille. E non è finita. E gli sfollati sono 60mila.Denuncio quell'imbelle del sindaco Cialente. La presidente della provincia Stefania Pezzopane. Tutte le autorità. L'Aquila non è. Fu. E noi tutti con lei. Si entra in città e non si hanno più punti di riferimento. Mio marito è entrato stamani. E' tornato al campo sfollati. Non connetteva. Non sapeva più neanche il suo nome. Sono lucida. Le cose che vi dico sono verità. A presto. Anna

Ecco come "La Stampa" cita il blog di Anna "dimenticandosi" di riportare le frasi sui 1000 morti e sullo sciacallaggio già in atto. Grazie a Minu per la segnalazione.

 

Scusi, può dire al mio uccello dov'è l'autostrada?

22 starnuti - Post a comment

Dopo Valentina Vezzali che vuole farsi “toccare” da Berlusconi a “Porta a porta” e Margherita Granbassi che imita un attaccapanni semi-parlante da Santoro, ecco un altro olimpionico di scherma che si rende ridicolo pur non essendo leader del PD. Andrea Cassarà sarà processato tra pochi giorni per atti osceni: secondo l'accusa si è masturbato davanti una donna dopo averle chiesto un'indicazione stradale. Ora, una che riesce ad eccitarti solo spiegandoti da che parte è l'autostrada non immagino cosa sia capace di scatenare quando le chiedi che ore sono. Se poi combini le due domande e le chiedi quanto tempo ci vuole per arrivare all'autostrada sei finito. Vieni prima di aver premuto REC sulla videocamera. I fatti. La donna è in bici e sta pensando se ci sarà mai occasione di spiegare a qualcuno come raggiungere l'autostrada quando una macchina a forma di automobile le si ferma davanti ed uno schermidore dagli occhi spenti le chiede se può aiutarlo a raggiungere l'autostrada; la signora non sta nella pelle, risponde gentilmente cercando di trattenere l'emozione, ma poi comincia ad urlare quando si accorge che lo sguardo vitreo di Cassarà è provocato dallo sfregamento del pene e dalla marmotta impagliata con cui si sta stimolando la prostata. L'avvocato di Cassarà, raggiunto telefonicamente mentre si sta masturbando ad un semaforo, ha spiegato che Andrea stava semplicemente cercando di inserire la prima ma ha fatto confusione e ha sbagliato leva; gli capita spesso. Per questo non fa più l'amore in macchina. E per questo la sua ragazza vuole farlo SOLO in macchina. Circa un mese dopo l'incidente la donna è stata convocata in questura per il riconoscimento. La donna si è trovata davanti 6 ragazzi ma ha identificato l'olimpionico senza tentennamenti: anche perché Cassarà era l'unico dei 6 che si stava masturbando.

(Nella foto: Andrea Cassarà stupito dal piacere che si può raggiungere con un dito così sottile)


 

Sono brutta ma intelligente

17 starnuti - Post a comment

Il tempo passa per tutti e le idee politiche di Mara Carfagna ormai vanno afflosciandosi: hanno quasi 34 anni. Per non parlare dell'artrosi al ginocchio. Berlusconi corre ai ripari e dopo essersi tirato su le mutande candida alle prossime europee Barbara Matera, astro nascente della politica italiana classe 1981. Laureata in Scienze della Formazione alla Sapienza di Roma, ha conseguito successivamente il dottorato in Congiuntivo Moderno ed una serie di esperienze politico-culturali di tutto rispetto: già Letteronza della Gialappa's Band, ha rivestito ruoli chiave e di grande prestigio in Rai (annunciatrice) e Mediaset (Carabinieri 7). Il nome di Barbara sembra circolasse già nel 2008 quando Berlusconi la inserì personalmente in un elenco segreto (con paginone centrale) di 20 nomi utili per le consultazioni politiche. Poche ore dopo Silvio trovò una gioielleria aperta e non fu più necessario candidarla. 


 

"Lo Starnuto" riapre per sempre

23 starnuti - Post a comment

Per l'ennesima volta devo constatare quello che tutti gli italiani hanno compreso da tempo: ancora una volta sono stato frainteso da lettori faziosi. La stampa comunista ha ricamato sulle mie affermazioni e mi ha addebitato frasi che non ho mai detto né pensato. Il mio precedente post era un evidentissimo elogio della Costituzione, ma la stampa di sinistra lo ha trasformato in un post di dimissioni. Dimissioni che non ho mai pensato di rassegnare perché il mio dovere di cittadino e di imprenditore è quello di bere dall'amaro calice per il bene della cosa pubblica. Sono stato frainteso: bastava prendere la prima lettera di ogni parola del primo rigo del post precedente per tirare fuori la verità. Dopo questo patetico pesce d'aprile (che d'ora in avanti ripeterò almeno due volte al mese, ogni mese) si ritorna alla solita programmazione. Possibilmente peggiorata. Distinti saluti, Gelindo Bordin