L'agenda di Nicole Minetti

8 starnuti - Post a comment

Dal Misfatto (inserto satirico de Il Fatto Quotidiano) del 23 gennaio

ore 8.30 Provare nuovo kit labbra impermeabili in pvc.

ore 10 Riunione al Consiglio regionale. Assumere atteggiamento serio fin dall'entrata, come se fossi davvero una che lavora in Consiglio. Evitare gaffe del mese scorso: stavolta se un giornalista mi chiede perché sono lì non rispondere semplicemente “perché sono stata brava con la bocca”, ma specificare che sono una igienista dentale e che la bocca a cui devo tutto non è la mia ma quella di Berlusconi.

ore 12.15 Sopralluogo nella sala del bunga bunga. Dopo essermi assicurata che gli inservienti abbiano raschiato per bene dal soffitto le interiora di valletta e le tracce di sperma pagarli come al solito. Dare un extra a Bondi.

ore 14.30 Appuntamento dall'estetista per far rimuovere il calco della dentiera dalla tetta. Chiedere se sia possibile ricoprire i capezzoli con crema di viagra in modo da fargli credere che le mie tette sono le uniche capaci di procurargli erezioni senza ricetta medica.

ore16 Studiare i dvd di Don Lurio per imparare a muoversi senza inciampare nella divisa da poliziotto durante lo spogliarello pre orgia. Preparare anche la toga da giudice milanese con mandato di cattura nel caso Silvio volesse dirottare sul sado-maso.

ore 17.10 Briffare le nuove arrivate e prepararle al peggio. Selezionare le più deboli di stomaco e confinarle solo nella parte soft della serata: marcarle con una X sulla fronte in modo da distinguerle dalle aspiranti ministre.

ore 21 Telefonare ad Emilio Fede per parlare di nuovo di prostitute che lavorano con uomini che vomitano in macchina. Inutile parlare ancora del prezzo dei pompini: l'inflazione ha calmierato il mercato.

ore 24 Tenersi a disposizione tutta la notte nel caso qualche altra nipote minorenne di Mubarak venisse erroneamente scambiata dalla Questura per una poco di buono. O peggio per una deputata.

(Nella foto. Nicole Minetti durante il collaudo delle labbra impermeabili in pvc)


TUTTE LE ALTRE AGENDE SONO LONTANE SOLO UN CLIC. FAI CLIC!


 

Via Orge...ttina

7 starnuti - Post a comment

Direttamente dal mio blog sul Fatto Quotidiano, l'articolo che infiniti addusse lutti agli Achei. Seguimi anche su Facebook nella versione sciolta o in pacchetti e segui il consiglio del Papa: non creare falsi profili per rimorchiare le minorenni!


Sono nauseato da tanta immoralità. Davvero. Sono così nauseato che stanotte sono riuscito a sodomizzare una sola delle due sedicenni cubane che avevo noleggiato su internet. Prima ho dato la colpa al fruscio della videocamera che ci stava riprendendo, poi a Lele Mora che masticava il panino con la bocca aperta. Alla fine ho capito: le mie erezioni erano ancorate al terreno a causa dello squallore provocato dalla porno vita di Silvio Berlusconi.

Ragazzine disposte a tutto che fanno a pugni per infilarsi nel triclinio del premier, nipoti di Mubarak, culi e pupille, prostitute, dopocena con spogliarelliste travestite da infermiere o poliziotte. A proposito, pare che il SIULP sia sul sentiero di guerra; le ragazze che avrebbero ballato indossando divise della polizia ne hanno infangato il nome: durante lo spogliarello non avrebbero manganellato nessuno dei presenti.

Quattordici delle ragazze coinvolte nello scandalo alloggiano a Milano in via Olgettina, in un residence dal quale sono state sfrattate poche ore fa. Una delle prostitute ha dichiarato che a causa della pubblicità la vita al residence era diventata insostenibile. “Una vergogna: gente che mi citofonava nel cuore della notte dicendomi oscenità e volgarità. E senza avermi fatto prima un bonifico!”

La vera protagonista però è sempre Ruby, che ha raccontato la sua verità davanti ad un Alfonso Signorini versione Barbara D'Urso. Un'intervista toccante in cui Berlusconi ha scoperto la penicillina, salvato il soldato Ryan, passato la borraccia a Coppi e aiutato il Dr. House a risolvere le prime otto puntate della terza stagione. Le risposte di Ruby erano così naturali e spontanee che Michele Misseri ha deciso di farsi scrivere la prossima lettera confessione da Signorini.

I fogli dell'inchiesta sono finiti su internet con tanto di numeri di telefono dei protagonisti, Berlusconi compreso, scatenando polemiche sulla privacy. Quando ha sentito la notizia, la mia cuginetta di sedici anni ha alzato la testa da sotto al tavolo e mi ha detto: “Perché tutto questo casino? Sono settimane che il cellulare non è più quello”.

Anche la Chiesa ha fatto sentire la sua voce invitando la politica a tornare ai valori cristiani. Tornare ai valori cristiani. Che è come dire “Prendete esempio da noi: sono 2000 anni che insabbiamo scandali sessuali con minori, non avete ancora imparato un cazzo?”

Concludo con una buona notizia. Sono state ritrovate le due minorenni scomparse a Reggio Emilia. Fortunatamente pare che si sia trattato di una ragazzata, ma per qualche giorno si era pensato al peggio: si temeva che fossero finite nello scantinato di Arcore.

 

Cuori solitari...gennaio 2011

6 starnuti - Post a comment


Dal Misfatto (inserto satirico de Il Fatto
Quotidiano( del 16 gennaio

Chi mi conosce superficialmente mi definisce xenofobo-fascista-razzista, ma se avrai la pazienza di conoscermi più a fondo ti renderai conto che non è così: ho anche qualche lato negativo. E' vero, ho la fedina penale più sporca del naso di Francesca Lodo dopo una sosta nei bagni dell'Hollywood e da quando sono in politica ho potuto lordarla con più costanza e fantasia, ma non sarei onesto se vi nascondessi che mi mangio le unghie. Mi piacerebbe conoscere qualche abruzzese, ma nessuno che sia coinvolto nel terremoto (a qualunque titolo: faccio eccezioni solo per chi vi ha speculato) perché sono frignoni quasi quanto quegli africani dell'Irpinia.

Sono qui per presentarvi l'uomo che ha deciso di scrivere a “Cuori Solitari” per liberare la coppia e la società dallo strategismo sentimentale che le tormenta e ha enormemente rallentato il cammino della civiltà. Se anche tu credi che la gelosia è il più importante dei sentimenti, che serve a precostituire una griglia che freni la velleità di riconoscimento o se hai capito una sola frase di questo annuncio mandami un sms: farò finta di leggerlo con occhi iniettati di terrore e sguardo catatonico. Dimenticavo: è bellissimo!


Siamo un gruppo di italiani amanti dell'evasione fiscale e dei conti segreti che hanno deciso di condividere questa passione con te! Anche tu hai voglia di non pagare le tasse ed avere un conto all'estero come i tuoi divi preferiti? Allora scrivici! Siamo quasi 6000 iscritti ma una cassetta di sicurezza si trova sempre. Nel nostro club esclusivo potrai incontrare nobili con quatto righe di cognome, commercianti, registi morti, attrici con figlie, stilisti (gay o etero) e una che si è sposata Briatore dopo aver cavalcato il toro meccanico a Canale 5! Cosa stai aspettando? Alza la cornetta, l'evasione ti aspetta!



.

 

La pagella di Tremonti

No Comment - Post a comment

Dal Misfatto (inserto satirico de Il Fatto Quotidiano) del 9 gennaio

Matematica: Non riuscendo a risolvere il problemino del compito in classe, ha cercato di salvarsi proponendo una teoria tutta sua secondo la quale il 4 è un multiplo del 15 (ma solo il giovedì) e le sottrazioni sono da evitare prima dei pasti perché causano alopecia e fanno arrugginire il sellino delle bici. L'ha chiamata matematica creativa. Però gli ho messo 2 lo stesso.

Storia: Secondo la sua opinione, Erode fece una scelta coraggiosa nell'ordinare la strage degli innocenti perché i tagli, anche se impopolari, sono necessari. Per un attimo mi ha convinto perché i bambini non mi sono mai piaciuti. Però gli ho messo 2 lo stesso.

Geografia: Interrogato sul Vicino Oriente, per motivi misteriosi inizia a parlare del tesoro di Ali Babà dicendo che al posto suo lo avrebbe affidato ad un faccendiere della camorra per trasferirlo clandestinamente all'estero in attesa che qualche ministro compiacente tirasse fuori una legge farlocca con cui farlo rientrare in patria dandogli una bella ripulita spendendo solo qualche spicciolo di multa. Interessante. Però gli ho messo 2 lo stesso.

Religione: E' affascinato dalla Trinità dicendo che da grande potrebbe usarla come spunto per le sue teorie economiche: uno diventa tre e viceversa a seconda se a porre la domanda è Vespa o Santoro. Mi ha dimostrato affetto e simpatia in più occasioni, arrivando a dire che se potesse mi aumenterebbe lo stipendio anche in tempo di crisi mantenendo bloccato quello dei docenti veri che per insegnare hanno dovuto fare un concorso. Lo dice solo perché nelle altre materie è una capra e perché sa che io solo posso salvarlo dalla bocciatura, ma che ci posso fare: noi sacerdoti siamo sensibili al fascino dei fanciulli.

Condotta: Nonostante sia di buona famiglia e nonostante ogni mattina indossi il grembiulino e la erre moscia frequenta bambini poco raccomandabili che credono in paesi immaginari in cui tutti si vestono di verde, usano i napoletani come combustibile per le stufe e ogni domenica mattina organizzano cacce al negro intonando canti dedicati al dio Thor.

Giudizio Finale L'aria spocchiosa da primo della classe è di aiuto ai docenti che, lanciando il piccolo Giulio nelle retrovie dell'aula oltre il filo spinato, riescono a calmare i ripetenti più facinorosi con un piccolo tributo di sangue. In questo modo oltre a sedare la classe, Giulio sta anche aiutando a ricompattare una famiglia: Bruscolini, ripetente da 12 anni, picchia Tremonti insieme al figlio (suo compagno di banco) trovando finalmente un'attività scolastica da condividere con lui. A parte questo non ha alcuna utilità a scuola. Promosso perché i Bruscolini ora hanno voglia di picchiare extracomunitari sprovvisti di permesso di soggiorno.

PER TUTTI GLI ALTRI PAGELLONI CLICCAMI


 

And the winner is...

No Comment - Post a comment

Da Scaricabile, il sito che ti unge le dita.

Anche il mondo dell’intrattenimento per adulti è cinico e spietato; spesso le attrici devono sottostare a dei compromessi per poter lavorare. Un’aspirante pornostar si è incontrata con un produttore che le ha fatto capire che avrebbe potuto darle una mano se si fosse mostrata disponibile. Lei ha dovuto cedere: è andata a casa sua e gli ha recitato a memoria dodici pagine di Brecht. Il produttore non ha fatto sconti: dopo il monologo ha preteso di verificare la sua dizione davanti una commissione. E’ stato umiliante ma ne è valsa la pena: il giorno dopo era già sul set a farsi penetrare da un alano.

Il cinema porno è in crisi. Per rivitalizzare il mercato i produttori stanno pensando di investire meno nelle sceneggiature e concentrarsi di più nelle scene di sesso. Nonostante la crisi, grande è stata la ressa per la consegna annuale dei premi oscar del porno, l’unica premiazione a cui è bello già solo essere invitati. Io c’ero, ma sono andato via dopo pochi minuti. La statuetta è identica a quella dell’Academy Awards, di diverso ha solo il gusto alla fragola.

Momenti di imbarazzo quando alla presentatrice è scivolata la spallina del vestito e le si sono coperti i capezzoli. La regia ha prontamente staccato sull’orgia lesbo della seconda fila in attesa che la conduttrice si ricomponesse. I maligni sospettano che l’abbia fatto apposta per alzare l’audience. Dopo i brevissimi preliminari di rito è iniziata la premiazione vera e propria.

Tanta la commozione in sala per il premio alla carriera a Hillary Samsa, la grande attrice slovacca morta annegata durante una scena di sesso di gruppo.

A ritirare la statuetta lo zio Bill, che ha voluto a tutti i costi essere presente alla manifestazione nonostante l’età e gli impegni di lavoro. Bill, non preoccuparti: nessuno dei tuoi parrocchiani andrà all’inferno se per un giorno non celebrerai la Messa. Imponenti i mezzi tecnici impegnati per la serata: 30 telecamere, 5 file di riflettori policromatici e 12 Kg di fazzolettini di carta.

Dominatore della serata il grande Django Freston che ha portato a casa ben tre statuette: miglior malattia venerea, miglior orgasmo non originale, miglior infiammazione anale. Delusione per l’esordiente Goran Cilor che ha strappato solo una statuetta per la miglior erezione in assenza di gravità. Tra le attrici trionfo scontato per Dolores Degreggio. Al momento della premiazione Dolores ha rivolto un ringraziamento particolare al chirurgo che l’anno scorso le ha salvato la vita operandola d’urgenza con strumentazione di fortuna in un negozio di ipotenuse: una doppia punta la stava soffocando. Premio speciale a Teresa Fresolming, la prima pornostar diversamente abile. La sua sedia a rotelle ha turbato i sogni di milioni di automobilisti.

Miglior regista Fred Gruttowiltz per il documentario “Le esplosioni vaginali da Saffo a Margareth Thatcher”. La replica della cerimonia sarà trasmessa domenica prossima su RaiUno al termine dell’Angelus.


 

PiDinutil

2 starnuti - Post a comment

Dal Misfatto (inserto satirico de Il Fatto Quotidiano) del 2 gennaio


Principio attivo: Qualunque, purché aiuti a rendersi ridicoli

Forma farmaceutica e composizione: Antiastenico berlusconiano

Gruppo farmaceutico: Brancaleone Srl

Indicazioni terapeutiche: Il farmaco va utilizzato principalmente (ma non esclusivamente) su miliardari piduisti che per evitare di raccogliere saponette nella doccia di Regina Coeli sono scesi in campo affidando ministeri a pregiudicati, ballerine, burattini e a La Russa. Indicato per ridare vigore e credibilità al governo in seguito a crolli di consenso pubblico causati da scandali sessuali (meglio se con minorenni) e leggi ad personam.

Posologia: Il ricostituente va somministrato regolarmente quando non serve, viceversa, durante le crisi berlusconiane, va tenuto rigorosamente chiuso nel blister per evitare che possa nuocere e, per sbaglio, fare opposizione al virus.

Precauzioni per l'uso: Per un riscontro più efficace si sconsiglia decisamente l'interazione con farmaci Idv (inibitori berlusconiani) anche se studi recenti hanno dimostrato che alcune molecole dell'Idv (proteine Scilipoti e Razzi) si sono rilevate instabili e anziché contrastare il virus gli si sono legate rallentandone la morte. Per una cifra nemmeno troppo esosa.

Controindicazioni: Utilizzare esclusivamente in Italia o in altri paesi culturalmente poco sviluppati: in un qualunque altro paese civile sarebbe escluso dai ricettari, depennato dall'elenco dei farmaci e messo in vendita come lassativo naturale davanti ai cessi degli autogrill.

Effetti indesiderati: Nonostante l'autoeliminazione dal farmaco delle componenti nocive Rutelli e Binetti, che causavano effetti indesiderati quali piaghe da cilicio, sonnolenza e Inquisizione, sono ancora presenti elementi tossici che resistono ad ogni forma di rinnovamento del farmaco: D'Alema, Veltroni, Franceschini, Bersani, Fassino.

Sovradosaggio: Un uso spregiudicato del farmaco ha causato l'insorgere della fastidiosa “Sindrome Vendola” che però al momento gli studiosi non sanno ancora se collocare tra gli inibitori o gli antiastenici berlusconiani. In molti pazienti è stata riscontrata anche un'insofferenza improvvisa per Rino Gaetano.

TUTTI GLI ALTRI FARMACI DI "NON SOLO SUPPOSTE"! CLICCA!


 

Le vignette su Maometto (seconda parte)

2 starnuti - Post a comment

Dopo giorni di ricerche sono finalmente riuscire a trovare una via di fuga dalla betoniera in cui mi avevano rinchiuso, mi sono impossessato nuovamente del mio blog sul sito del Fatto Quotidiano e ho postato la seconda parte dell'inchiesta satirica più criticata dai tempi dei Dieci Comandamenti. Se non sai di cosa sto parlando leggi la PRIMA PARTE

Il 13-2-08 la vignetta di Westergaard è ripubblicata dallo Jyllands Posten e da altri giornali danesi per solidarietà nei confronti di Westergaard in seguito all’arresto di una cellula fondamentalista sospettata di preparare un attentato contro il disegnatore. Il commando è stato bloccato mentre stava piazzando 13 kg di tritolo sotto la gomma della matita.

La vignetta di Westergaard torna alla ribalta un mese dopo, quando è riproposta all’interno del filmino “Fitna”, un mediocre cortometraggio propagandistico contro l’Islam diretto dal deputato dell’estrema destra olandese Wilders*. Westergaard minacciò di querelare Wilders se la vignetta non fosse stata rimossa dal filmato. Questa storia ha debilitato non poco Westergaard che ha 73 anni: l’anno prima della pubblicazione della vignetta ne aveva 39.

Dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 lo Jyllands Posten fu l’unico quotidiano del paese ad ignorare l’appello che il primo ministro Rasmussen rivolse ai media affinché non pubblicassero commenti tendenti ad istigare uno scontro di civiltà.

Lo Jyllands Posten ha avuto un ruolo fondamentale nel creare e finanziare un nuovo centro studi danese, il CEPOS (centro danese di studi politici). Fondato il 10 marzo 2005, il CEPOS si rifà alle fondazioni di Washington che rappresentano il movimento neo-conservatore, l'American Enterprise Institute (AEI) di Richard Perle, Leeden e Wolfowitz, la Heritage Foundation, e a due centri londinesi, l'Adam Smith Institute e l'Institute of Economic Affairs.

Nel comitato dei consiglieri di CEPOS spicca George P. Shultz in persona. Shultz è l'eminenza grigia che ha controllato l'amministrazione Bush-Cheney; soffre di una malattia rarissima: ogni volta che pronuncia la parola “disboscamento” la sua gamba destra viene attaccata da uno sciame di vespe diabetiche.

VUOI SAPER COME VA A FINIRE? TOCCATI LA PUNTA DEL NASO E POI CLICCAMI