19 ottobre 2009

Pd e altre cose inutili 2

(In onda su ScaricaBile N°22)

Seguire le vicende del PD è noioso quasi quanto seguire un Gp di F1 senza le inquadrature alle mucose vaginali delle paddock girls. Fortunatamente anche il Pd ha la sua paddock girl: Paola Binetti. Per tutti i pervertiti che ora stanno fantasticando sulle sue mucose vaginali: sono 10 euro per una foto, 15 per una foto con dedica e 200 per ospitarle dal vivo ad addii al celibato o suicidi di massa. La “Legge Concia” sull'omofobia è stata affossata dalla maggioranza, dall'Udc e dal voto contrario della Binetti. Nel Pd si sono meravigliati che abbia votato contro? Strano per una che fino a 5 minuti prima della votazione urlava che l'omosessualità è una malattia meno grave solo delle sceneggiature di Silvio Muccino. Franceschini si è arrabbiato così tanto che tra 15 anni proporrà la sua espulsione dal partito. Quando la Binetti ha saputo della reazione di Franceschini non ha fatto una piega: ha continuato a bruciare dischi dei Village People a Campo dei Fiori e solo dopo aver ricoperto le ceneri col sale ha dichiarato che alle primarie voterà per Bersani. Franceschini e Marino hanno ripreso subito colore. Ad ogni modo il destino della Binetti ormai sembra segnato: anche se lei nega, dopo le primarie probabilmente andrà via dal Pd, si accaserà nel nuovo partito di Rutelli e Casini insieme ai quali combatterà le influenze negative del grammofono sui giovani. Non dico che la Binetti viva proiettata nel passato, ma stamattina non ha fatto in tempo a ritirare i dagherrotipi fatti con Bagnasco per un imprevisto alla ruota del suo calesse.



14 commenti:

Massi ha detto...

Mi spiace deluderti ma sono anni che i filmati della Binetti sono disponibili gratis su x-tube. Basta cercare "old lady extreme sadomaso cilicio" e ne vengono fuori a palate..

patri ha detto...

Come si fa a votare un partito che oltre a gonfiare le tessere (che si trovano pure nelle tasche dei camorristi morti) si tiene una come la Binetti (presidente del movimento della vita e vedessi gli orridi manifesti omofobici che hanno messo in giro per Roma...brrr.. raccapriccianti oh..e non sapevo che inno ufficiale del suddetto movimento è una canzone di quel coattone di Renato Zero (ma non era gay?) Ma per ritornare a bomba (magari!) come si fa a votare le primarie sapendo dei brogli che hanno fatto con le tessere? PUAH!

silvio di giorgio ha detto...

massi
ecco perchè il mercato delle foto va a rilento...

patri
non si può infatti :-)

coscienza critica ha detto...

Al di là della satira -che sempre apprezzo- il post mi fa riflettere sul concetto di vacuum politico di cui l'Italia sta soffrendo, da molti anni. Con amarezza (e vergogna) penso a cosa verrà scritto nei libri di Storia. In questo senso, spero che gli storici siano clementi con noi e che tralascino episodi insignificanti. Temo però che questi ultimi siano proprio quelli che i nostri nipoti studieranno. Allora si dirà: 'ma erano questi, gli italiani'?
Saluti

Punzy ha detto...

si in effetti il calesse della binetti e' spesso parcheggiato sul lungotevere di castel S.Angelo, il suo cavallo fetilizza l'argine sinistro in modo che il tevere non possa mai straripare e allagare il vaticano

silvio di giorgio ha detto...

coscienza
credo che siano cose sempre accadute, solo che ora c'è internet per sputtanarle. non credo che nei libri di storia verrà scritto più di tanto...

punzy
e io che credevo che la binetti fosse inutile...

l'incarcerato ha detto...

Bravo Silvio, nonostante te adesso vieni pubblicato nel sito dell'Unità, ancora non ti sei venduto! :)

Comunque magari fosse solo la Binetti il problema del PD!

silvio di giorgio ha detto...

incarcerato
hai fatto bene a scrivere ANCORA non ti sei venduro. io vorrei ma non mi si compra nessuno....forse devo abbassare le me richieste

patri ha detto...

Il voto contrario della Binetti alla legge sull'omofobia è stato un atto così eclatante che anche il cilicio si è dissociato...(a IDDU non è piaciuta :()(SOB! e pensare che stò a casa col raffreddore per colpa sua ;) )
Bravo, non venderti al nemico! ;)

silvio di giorgio ha detto...

patri
che fai, ora le ricicli qui da me??? :-)
non mi venderò mai al nemico. a meno che non paghi bene

Sandro ha detto...

Mi preoccupo poco di quello che scriveranno sui libri di storia, dato che per i prossimi 50 anni (previsione ottimistica) i programmi dei licei continueranno ad arrivare alla seconda guerra mondiale (altra previsione ottimistica).

Sandro ha detto...

Sarò troppo ottimista? O forse la storia tra cinquant'anni si studierà abbonandosi a "Chi?" o a qualche altro giornaluncolo scandalistico?

silvio di giorgio ha detto...

sandro
che ci frega, tanto il mondo esploderà nel 2012

Sandro ha detto...

Giusto, tanto vale che ce ne vediamo bene prima.