No Comment - Post a comment


Mille miss per un nazista
Polverone di polemiche sull’iniziativa di un intraprendente organizzatore che avrebbe invitato il capitano Erich Priebke, volenteroso carnefice nazista alle Fosse Ardeatine, in qualità di giurato ad un concorso di bellezza. La comunità ebraica e l’opinione pubblica sono insorte per urlare il proprio sdegno contro il promotore dell’audace trovata, accusandolo ingiustamente di volersi fare pubblicità sfruttando biecamente un fatto così doloroso. Mai accuse furono così ingiuste! In realtà l’eroico organizzatore aveva pensato di invitare Priebke per assassinarlo e porre così fine alla sua puzzolente vita in camicia bruna. Non volendo usare la violenza, essendo egli uomo timorato e sensibile, ha escogitato un piano sottilissimo, degno di Willy il coyote: invitare il nonno del Reich ad un concorso di bellezza e fargli raggiungere il fuhrer con un sexy infarto. Tette e cosce addestrate a tale scopo erano pronte da settimane in un retrobottega della Caritas di Mondovì. Ragazze pronte all’eroica missione erano già state preparate in segreti campi d’addestramento del SISDE dove esperti del settore avevano potenziato le loro già splendide fattezze con silicone, botox e margarina per avere la certezza di un collasso cardiaco extralarge. Mimun con il suo servizio al Tg5 ha fatto saltare la copertura: Priebke ha infatti dichiarato che non si presenterà al concorso e che trascorrerà la serata pugnalando la sua moquette cantando motivetti di Strauss. Raggiunto telefonicamente nel suo agriturismo di Rio da Michele Cucuzza per un commento sulla vicenda, il dottor Mengele gli ha sbattuto il telefono in faccia ed è tornato a clonare tartarughe d’assalto per l’avvento del Nuovo Reich. (nella foto due delle eroiche miss durante un'esercitazione dei corpi speciali)

 
This Post has No Comment Add your own!

Posta un commento