No Comment - Post a comment


Reality sciò!

Vittorio Emanuele,tra le tante incombenze quotidiane (spolverare i mobili, lavare la biancheria, pagare le bollette, pelare le patate,sodomizzare la colf filippina), ha trovato il tempo per chiedere allo Stato italiano un risarcimento puramente simbolico di 260 milioni di euro per gli anni trascorsi in esilio a banchettare con ostriche e champagne in compagnia di modelle insaziabili e procaci. Possiamo biasimarlo? Emanuele Filiberto ha dichiarato che la somma verrebbe devoluta ad un’associazione benefica, per ora inesistente,e messa a disposizione dei più bisognosi. Dopo questa monarchica stronzata anche i meno intransigenti si sono resi conto che l’apertura delle frontiere è stato un errore. 260 milioni di euro? Piuttosto che darli a loro Prodi quei soldi sarebbe disposto a tenerseli lui. Amedeo d’Aosta ha preso le distanze dal cugino:lui avrebbe chiesto di più.

 
This Post has No Comment Add your own!

Posta un commento