20 febbraio 2009

C'è chi sta peggio di noi. Per ora.

La giustizia italiana non è così malvagia se la paragoniamo a quella degli unni. O a quella russa. I quattro imputati dell'omicidio di Anna Politkovskaja sono stati assolti dopo solo tre ore di camera di consiglio. Tre ore? Colpa delle poste russe: se i rubli di Putin fossero arrivati in orario il giudice avrebbe impiegato molto meno per il verdetto. Con questo non voglio dire che il giudice Evgenij Zubov sia corrotto solo perché l'anno scorso l'ufficio del Procuratore generale della Russia ne chiese il ritiro dal processo Politkovskaia “per la sua parzialità”, ma mi insospettisce il fatto che Zubov abbia letto la sentenza non dal suo scranno ma dalla gabbia degli imputati mentre gli accusati gli versavano vodka in una coppa d'oro intonando inni patriottici. In aula era assente il presunto killer, fratello di due imputati, che non ha partecipato al processo per evitare che la stampa accusasse la sua famiglia di eccessivo protagonismo. L'avvocato dell'accusa ha annunciato che presenterà ricorso contro la sentenza: non sa più come pagare il mutuo e gli alimenti alle due ex mogli. I legali degli imputati chiederanno i danni poiché i loro assistiti hanno subito gravi danni economici e d'immagine: per dover presenziare alle udienze hanno perso 4 corsi di aggiornamento della mafia russa. Rispondendo ad un giornalista che gli chiedeva un parere sulla vicenda Putin non ha voluto commentare la sentenza: “Le sentenze non si commentano. Si comparano”. Il giornalista lascia la moglie e due figli.


(nella foto: Vladimir Putin si prepara per una conferenza stampa)


Articoli correlati  Una brava giornalista. Due anni dopo.

  


17 commenti:

Punzy ha detto...

dici che stanno peggio? no dai, siamo pari

Anonimo ha detto...

la dittatura precedente conclusasi nel 1991 é stata sostituita con questa, più vivace e più colorata...

silvio di giorgio ha detto...

punzy
cazzo, non scherziamo...

fabrax
più occidentale oserei dire

Angelica ha detto...

Non scherziamo. Dopo la sentenza Politkovskaia i cittadini russi sono scesi in piazza a manifestare.

Guarda noi, invece.

silvio di giorgio ha detto...

angelica
se fosse vero il tg4 lo avrebbe detto :-)

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Ormai gli scandali e le corruzioni avvengono alla luce del sole, tra giri di valzer e telecamere. E' controindicato essere onesti. Anzi, è pericoloso.
Ciao

Bruno ha detto...

ma oggi per essere fighi bisogna essere corrotti...altrimenti non sei nessuno......

Riverinflood ha detto...

Da, da, mafja russkaja niet! Innocenti sono! La colpa è della giornalista che si trovava lì mentre quelli facevano lezioni di mira.

upupa ha detto...

...Anche da noi la giustizia non è amministrata a dovere...ormai non mi meraviglio più di niente...ma non smetterò mai di lottare per avere una vera giustizia...

Gennaro ha detto...

MA scusate , ma vi dimenticate chi era il ministro della giustizia nello scorso governo??

3my78 ha detto...

Ma loro sono una dittatura. Ah sì, fra un po' anche noi... Silvio segue Putin è palese :-(

Mali Cunfusioni ha detto...

... eppure stimo Putin perchè, così come ha fatto il nostro nanetto, ha sconfitto le rughe, la caduta dei capelli e la libertà di stampa!

Anna ha detto...

Per la serie: mal comune, mezzo gaudio?

l'incarcerato ha detto...

Anche qui in Italia hanno ammazzato numerosi giornalisti e sai una cosa? Il più delle volte non si è arrivato nemmeno ad un processo.

Grazie per aver ricordato questa grande giornalista che ha sfidato i poteri forti della Russia. Qui in Italia, ora son sempre di meno perchè molti dicono :"Ten
go famiglia"

Uhurunausalama ha detto...

E pemsare che l'ultima frase l'avevo letto male..."Le sentenze non si commentano.Si COMPRANO"...Chissà a cosa stavo pensando?

Ale ha detto...

è davvero triste vedere chi sta più male..siamo arrivati a dei livelli veramente senza senso..
buon week-end

Anonimo ha detto...

... per ora.