26 settembre 2008

Il mio amico Consolo

Risolto definitivamente (salvo imprevisti...) il problema dell'immunità del suo capobranco, il Popolo delle Impunità si attiva per salvaguardare il resto della mandria dalle grinfie della magistratura comunista. Salvato il cavaliere con macchia e senza vergogna bisogna provvedere ai fidati subalterni; ecco allora scendere in pista il deputato Consolo che durante una gara di rutti con Paola Binetti viene illuminato dalla folgore della Giustizia, si rimette le mutande e corre in Parlamento a proporre un ddl fondamentale, essenziale per la vita democratica del nostro paese: non solo le più alte cariche dello Stato, ma anche i ministri devono essere intoccabili! Un ddl senza secondi fini; non lasciamoci fuorviare dal fatto che Consolo (AN) sia anche l'avvocato del ministro Altero Matteoli (AN), indagato a Livorno per favoreggiamento. Coincidenze, nient'altro. Se non credessimo alle coincidenze dovremmo pensare che il lodo Alfano serve solo a Berlusconi e non alla collettività! Per carità! Consolo ha subito dichiarato che il ddl non è un disegno ad personam, ma è un'iniziativa che serve a tutelare chiunque sia stato ministro, quindi il 78% della popolazione italiana. Dopo l'immunità ai ministri si passerà all'immunità dei portaborse, poi a quella degli uscieri del Senato per arrivare fino a quella dei trombati delle ultime 4 amministrative. Farò bene a trovarmi un alibi. Il WWF si sta muovendo e nelle prossime settimane nasconderà la magistratura in strutture protette per evitarne l'estinzione. Al Gr1 Consolo ha smentito di essere uno dei sette nani.
(nella foto Giuseppe Consolo mette a frutto i suoi studi di legge)

Un articolo interessante sull'argomento, qui

12 commenti:

Pellescura ha detto...

Mi lasciano sgomento queste leggi.
Non è nuova come battuta , ma speriamo che 'sti lodi vengano al pettine prima o poi.

Andrew ha detto...

incredibile.
mi associo a pellescura
buon weekend

3my78 ha detto...

Sono vergognosi.Voci dicono che vorranne estenderlo anche ai presidenti di regione...perché tutti hanno diritto di rubare ed essere impuniti,mica solo i 4 bambocci dell'ave maria...

silvio di giorgio ha detto...

pellescura
ormai fanno come gli pare..senza freni...

andrew
mi associo a te che ti associ a pellescura. buon fine settimana anche a te

3my78
l'ho scritto:lo estenderanno a chiunque...resteremo fuori solo io e te

Peppe ha detto...

Ti ringrazio per la visita che ricambio con piacere. Ti meravagli che i nostri politici siano indagati? Lo è all'ordine del giorno ormai, senza distinzione di colore o bandiera!

Bruno ha detto...

ma è giusto, altrimenti come fanno a LAVORARE per noi???? devono sempre correre da una magistratura all'altra, cosi, invece, corrono solo nei programmi TV.....

Anonimo ha detto...

Sempre la solita solfa... oramai ci siamo abituati al popolo delle impunità!

Blogger ha detto...

Ti sei scordato l'immunità più importante: quella di chi lo ha votato il cavaliere delle forze del bene.
Quella vecchia di merda e quella giovane cretina devono essere protette.
Io le investirei con il SUV di qualche loro collega.
Con bontà
Dario
ITALY ITALIA

pabi71 ha detto...

hanno veramente rotto le palle.
Prima e durante le elezioni,hanno infinocchiato,certi elettori,con tutte le puttanate possibili,adesso non fanno altro che farsi le leggi per pararsi il c..o
questa italia starebbe bene solo a chi continua a votalo/i,noi non ce la meritiamo.
Non riesco ad immaginare dove andremo a finire,qui non si arriva a fine mese e le pensioni sono basseeeeeeee.
Quando puoi passa di QUI
un saluto e buona settimana.

Riverinflood ha detto...

Ma il WWF non può fare di tutte l'erba un fascio; mica tutta la magistratura è incorrotta.

silvio di giorgio ha detto...

pabi
hai detto tutto...buona settimana anche a te, ora passo

river
sono perfettamente d'accordo.intanto però credo che bisogna impedire che scompaia

Matteo L. ha detto...

Interesantissimo, questo che era avvocato del ministro non lo sapevo. Ti va di linkarci i post? fammi sapere perchè credo si dia un'informazione più dettagliata.