Lettera aperta a Dio (from USA). Una missiva immaginaria di Michael Moore

3 starnuti - Post a comment

Poche notti fa il reverendo James Dobson chiese a tutti i credenti di pregare perché una tempesta si abbattesse giovedì notte su Denver in modo tale da costringere i democratici a cancellare il discorso di Barack Obama che si teneva in uno stadio all'aperto.

Vedo che Tu hai risposto alle preghiere del reverendo Dobson solo che la tempesta che hai inviato sulla Terra non si è abbattuta su Denver, ma sulla via di New Orleans. Infatti hai fatto in modo che colpisse la Louisiana in coincidenza con il discorso che George W. Bush avrebbe dovuto pronunciare alla Convention Repubblicana.Ora santo Padre tutti noi sappiamo che hai un gran senso dell'umorismo e un impeccabile senso del tempo. Inviare un uragano nel terzo anniversario di Katrina e in coincidenza con l'apertura della Convention Repubblicana è stato di primo acchito un colpo di divina ironia. Non te ne faccio una colpa, lo so che sei molto arrabbiato con i repubblicani che hanno provato a dare a Te la colpa per Katrina definendolo un «Atto di Dio», mentre la verità è che l'urgano in se stesso provocò un numero limitato di vittime a New Orleans. Migliaia di persone morirono invece a causa della negligenza e degli errori provocati dagli umani, non da Te.
Molti di noi hanno provato a dare una mano alle vittime di Katrina, mentre Bush mangiava la torta con McCain e si girava i pollici. Da parte mia chiusi il mio ufficio di New York e spedii tutto il mio personale a New Orleans per aiutare i superstiti. Ho chiesto alle persone che visitano il mio sito di mandare aiuti riuscendo ad far arrivare a New Orleans 2 milioni di dollari in donazioni, acqua e cibo e altri materiali, mentre i mezzi della Protezione civile (Fema) stavano ancora girando in tondo nel Maine. Ma da giovedì il quotidiano Washington Post ha cominciato a far circolare la notizia che i repubblicani stavano organizzandosi per rinviare la Convention.
L'agenzia di stampa Associated Press ha rivelato che non sono stati previsti ricoveri a New Orleans per l'uragano, e che le dighe ricostruite non sono ancora adeguate. In poche parole, come direbbe il grande Ronald Reagan: «Ecco che ci risiamo!».Quindi l'ultima cosa di cui avevano bisogno John McCain e i repubblicani era una doppia esposizione televisiva: da una parte loro che festeggiano a St. Paul e dall'altro lato dello schermo una diretta televisiva del fallimento dell'amministrazione repubblicana mentre New Orleans affonda di nuovo.
Ebbene sì, sei riuscito a spaventali in modo deciso, mentre alcuni milioni di tuoi seguaci si tolgono il cappello davanti a Te. Ma ora appare chiaro che non hai solo voluto divertirti con Bush &Co. Appare chiaro che l'uragano Gustav sta veramente dirigendo su New Orleans e le coste del Golfo. Ti abbiamo sentito, Signore, forte e chiaro così come quando il reverendo Falwell disse che avevi permesso che accadesse l'11 settembre per colpa dei gay e degli aborti.
Ti supplichiamo di non punirci ancora come ha detto Pat Robertson quando ha sostenuto che ci hai mandato Katrina perché l'America era diventata «una enorme macchina che produceva bambini abortiti». Gli stessi sentimenti che sono stati espressi da molti repubblicani. Ti invio una mia preghiera: non fare di nuovo questo alla Louisiana.
I Repubblicani hanno ricevuto il tuo messaggio. Stanno facendo il meglio che possono inviando aerei, treni e autobus a New Orleans per cercare di portare via tutti. Stavolta non hanno spedito tutta la National Guard della Louisiana in Iraq, anzi, stanno già pattugliando le strade delle città. E ti dico anche che Bush ha nominato un nuovo capo della Fema per meglio coordinare la risposta del governo. Il suo nome è W. Michael Moore.
Non ti sto prendendo in giro, santo Padre. Hanno inviato un uomo che ha il mio nome e quello di Bush per aiutare a salvare la costa. Ti prego Dio, fa in modo che l'uragano si spenga mentre è ancora al largo, Ha già fatto abbastanza danni. Se mi concederai questo favore, ti prometto di non invocare più il Tuo nome. Lascerò che la facciano i seguaci del reverendo Dobson e a quelli che si riuniranno questa settimana a St. Paul.
Il tuo fedele servitore ed ex seminaristaMichael Moore

 
This Post has 3 Comments Add your own!
Pellescura - 03 set 2008, 02:02:00

Dio, se c'è, vede e provvede

Riverinflood - 03 set 2008, 06:43:00

La differenza tra la supertecnologia militare e civile americana e New Orleans sta tutta nella negritudine di questa città.

stefanodilettomanoppello - 05 set 2008, 12:02:00

lo letta sul manifesto
sto aspettando la risposta di Dio.

Posta un commento